PROGETTO ‘Panteschità: futuro di un territorio e della sua comunità’

Questo il progetto presentato dall’Unipant al Comune di Pantelleria per l’edizione 2023 del Bando Democrazia Partecipata

Protocollata con N° 19117 del 26-09-2023

Oggetto: Democrazia Partecipata – Proposta di azione di interesse comune.

Proponente: UNIPANT – Università Popolare di Pantelleria

Titolo della proposta: “Panteschità: futuro di un territorio e della sua comunità

Descrizione: Il Progetto è composto da 3 seminari a fruizione gratuita, che si svolgeranno in più parti, da tenersi nei Circoli e/o nelle scuole secondarie dell’isola. Destinatari i cittadini di varie generazioni, dai più giovani agli anziani.

Il primo seminario, dal titolo ‘PANTESCHITÁ’, tenuto da Nuccia Farina, prevede un ciclo di 20 lezioni etno-antropologiche sulla cultura pantesca (di cui eventualmente 8 da effettuarsi all’Istituto Almanza, classi della secondaria superiore), con l’obiettivo di mantenere recuperare gli elementi socioculturali più significativi dell’identità pantesca: dialetto, usi, costumi e tradizioni attualmente in estinzione.

Saranno invitate a partecipare persone appartenenti a diverse generazioni, in modo tale da permettere lo scambio delle conoscenze e l’arricchimento reciproco, utilizzando il vocabolario italiano-pantesco di Gianfranco Pavia, di imminente pubblicazione (vincitore del Bando di Democrazia Popolare nell’anno 2022).

Il percorso culturale si concluderà con la “panteschizzazione” delle canzoni siciliane, che saranno fatte conoscere ai concittadini attraverso il saggio musicale previsto a fine corso.

Il secondo seminario riguarda il ruolo e i diritti della donna nella società, tenuto da Francesca Marrucci. Si svolge in 8 parti e ha come titolo: ‘DONNA NON È DANNO”, ribaltando uno spiacevole antico proverbio italiano che molto dice sul ruolo della donna nella società, ed è improntato sul rapporto uomo-donna e sull’educazione al rispetto delle donne.

Partendo dalla condizione delle donne nella Storia, per arrivare al suo ruolo nella società degli ultimi 100 anni, il modo in cui la donna è stata descritta nel tempo in letteratura, poesia, canzoni, arte, tv, cinema e teatro, fino alle battaglie per l’eguaglianza e i diritti.

Una parte sarà dedicata alla donna pantesca: dalla civiltà dei Sesi ai giorni nostri, come la donna a Pantelleria ha vissuto ed è stata parte della comunità, con testimonianze e documentazioni illustrative, legandosi al seminario ‘Panteschità’ di Nuccia Farina.

Una parte sarà dedicata alla disabilità femminile e alle prospettive di integrazione anche in piccoli centri e nelle isole come Pantelleria, con esempi e testimonianze di donne che hanno saputo fare della loro disabilità una risorsa.

Al fenomeno dei femminicidi e della violenza sulle donne, che ha toccato anche la nostra isola più volte, sarà dedicata una parte importante, con la collaborazione del Tribunale di Marsala, volta soprattutto all’informazione e alla prevenzione.

Sono previste testimonianze, laboratori interattivi e partecipazioni di esperti in vari settori (psicologi, medici, sociologi, magistrati, ecc.) rivolte sia a donne e ragazze che a uomini e ragazzi.

Il terzo seminario riguarda l’Ambiente e le Energie Rinnovabili a Pantelleria, si svolge in 5 parti ed è tenuto da Angelo Parisi.

Il titolo è ‘PANTELLERIA, ISOLA-MODELLO PER UN FUTURO SOSTENIBILE” e prenderà in esame, spiegandole in dettaglio, le varie forme di energia rinnovabile che si possono utilizzare a Pantelleria, quale impatto possono avere sul territorio, sull’ambiente, sull’economia, sul lavoro e sulla vita quotidiana dei panteschi e le recenti legislazioni che permettono di accedere a queste opportunità fino alla tutela dell’ambiente isolano, delle coltivazioni e della biodiversità.

Una parte del seminario sarà dedicata alle energie rinnovabili e l’agricoltura, per capire come possa l’isola integrarsi anche in questo importante settore.

Anche alle coltivazioni e alle piante dell’isola sarà dedicato uno spazio particolare, per il recupero delle antiche colture e sementi pantesche, con le testimonianze degli agricoltori locali e le prospettive che il futuro può riservare in questo campo alle nuove generazioni.

Saranno invitati ospiti di rilievo tra studiosi, ricercatori, ingegneri, tecnici, il Parco Nazionale, varie associazioni ambientaliste, ecc.

In collaborazione con l’Associazione PLASTIC FREE, una parte del seminario sarà dedicata al ciclo dei rifiuti, con interessanti suggerimenti anche per il riciclo utile dedicata a grandi e piccini e con proposte progettuali integrate dedicate anche ai diversamente abili per azioni sostenibili concrete nell’isola che vedano davvero tutta la comunità pantesca protagonista.

Obiettivo generale: Lo scopo del progetto è di poter informare e formare la cittadinanza, con particolare riferimento alle fasce più sensibili (anziani, giovani, donne e disabili) durante un periodo di circa 6 mesi, su dei fattori fondamentali nella crescita e nello sviluppo di una comunità: conservazione delle tradizioni e della cultura d’origine, uguaglianza sociale, inclusione, pari opportunità e tutela del territorio.

Pantelleria offre, da questi punti di vista, moltissimi spunti che, sviluppati insieme alla comunità stessa, rappresentano un patrimonio di valori e testimonianze che dal passato instradano l’isola verso il futuro senza lasciare niente e nessuno indietro.

Fabbisogni pubblici che la proposta intende soddisfare: Le esperienze passate di cineforum, iniziative, eventi, conferenze sul territorio, hanno confermato il bisogno di incontrarsi, riflettere insieme e confrontarsi della popolazione su temi che la toccano quotidianamente e che non trovano spazio altrimenti nella vita comunitaria.

La conoscenza della propria Storia, della propria identità, come questa si colloca rispetto ad un’identità globale e come cresce e si sviluppa in modo sano, armonioso, con la società, l’ambiente ed il territorio isolano, è l’inizio di un percorso ideale di riscoperta di Pantelleria in un’ottica di futuro propositivo e positivo che, guardando a traguardi stimolanti e interessanti opportunità per le nuove generazioni, incontri l’esperienza delle generazioni passate, non dimenticando le proprie origini.

La possibilità di portare questi seminari nei Circoli viene inoltre incontro all’esigenza di restituire a questi luoghi la loro funzione sociale e di aggregazione, dando la possibilità a tutti i cittadini, di ogni età, ceto e abilità, di stare insieme, apprendere, riflettere, confrontarsi e conoscere il proprio passato, affrontare consapevolmente il proprio presente e programmare con speranza il proprio futuro.

Spesa prevista: 3.500, 00€

Pantelleria, 25 settembre 2023